La veste nera
La veste nera
di

Lewis Romayne sembra avere tutto per essere felice: giovane, di bell’aspetto, agiato, conduce una tranquilla vita di studioso nella sua splendida residenza di campagna, Vange Abbey. Ma un avvenimento funesto tronca bruscamente la sua serenita?: durante un viaggio in Francia, l’uccisione di un uomo in duello porta con se? un carico di oscuri… (più)

Lewis Romayne sembra avere tutto per essere felice: giovane, di bell’aspetto, agiato, conduce una tranquilla vita di studioso nella sua splendida residenza di campagna, Vange Abbey. Ma un avvenimento funesto tronca bruscamente la sua serenita?: durante un viaggio in Francia, l’uccisione di un uomo in duello porta con se? un carico di oscuri rimorsi che, dopo un lungo e tormentato periodo di solitudine, solo il sorriso della dolce Stella Eyrecourt e? in grado di allontanare. Ma le vicissitudini di Romayne non sono terminate: nella sua vita s’insinua l’ombra nera del padre gesuita Benwell, determinato a restituire Vange Abbey alle proprieta? ecclesiastiche e a infoltire le schiere della Chiesa cattolica convertendo il protestante Romayne. Tra il prete e la giovane, innamoratissima Stella si scatena una lotta senza esclusione di colpi, in cui dubbi, sospetti, insinuazioni, certezze e verita? nascoste s’intrecciano alle vite dei diversi personaggi, la cui psicologia e? delineata in modo magistrale. Vero e proprio romanzo psicologico, La veste nera e? al tempo stesso pura narrativa di suspense che si avvale, con grande sapienza, di un caleidoscopico spettro di sfumature, dal gotico al grottesco, dal romantico alla spy story d’epoca. Un nuovo, grande romanzo dal padre della narrativa del mistero. «E? impossibile smettere di leggere Wilkie Collins, uno dei padri, se non il padre, del romanzo poliziesco... Un maestro, niente da dire». Alessandro Baricco «I romanzi di Wilkie Collins sono viaggi irresistibili: agganciano subito il lettore, che quando parte non riesce piu? a fermarsi». Leonetta Bentivoglio «Le risorse di Wilkie Collins sono inesauribili». T.S. Eliot «Wilkie Collins e? famoso, nei manuali di letteratura, per avere scritto nel 1868 il primo giallo. Ma non eccelle solo nella suspense. E? anche uno scrittore di sentimenti. Ed eccelle nella pittura dei personaggi». Antonio D’Orrico

 

Editore: Fazi Editore (11 Ottobre 2018)

Numero di pagine: 348 pagine

Dimensioni del file: 2 MB

Protezione: Watermark

Lingua: Italiano

Naviga